AFGHANISTAN: FIRENZE RICOSTRUIRA' LA CITTA' DI HERAT
AFGHANISTAN: FIRENZE RICOSTRUIRA' LA CITTA' DI HERAT
APPELLO DEL SINDACO DOMENICI A MUSEI E RESTAURATORI

Firenze, 7 dic. - (Adnkronos) - ''Sensibilizzare tutte le istituzioni che gravitano su Firenze, in particolare i musei, i laboratori di restauro e le scuole di formazione, per realizzare un progetto che contribuisca alla ricostruzione di Herat, una delle citta' storiche dell'Afghanistan, quasi distrutta dagli ultimi 20 anni di guerra''. Il progetto in favore di Herat, soprannominata 'la Firenze afghana', e' stato annunciato dal sindaco di Firenze, Leonardo Domenici, e sara' sviluppato nei prossimi giorni: vuole essere una delle iniziative di solidarieta' che il capoluogo toscano si impegna a realizzare in questo periodo natalizio.

La scelta di Herat non e' casuale: la citta' afgana, infatti, nella seconda meta' del Quattrocento, proprio negli anni in cui Firenze conosceva uno dei periodi di massimo sviluppo storico, culturale ed economico con Lorenzo il Magnifico, vide crescere una realta' analoga intorno alla corte di Husain Baiqara, un sovrano 'illuminato' che amava circondarsi di artisti, letterati e scienziati. ''E mentre Brunelleschi iniziava la costruzione della cupola di Santa Maria del Fiore - ha ricordato il sindaco Domenici in una conferenza stampa - a Herat nascevano alcune delle piu' belle moschee del mondo islamico. C'e' quindi un legame 'storico' che lega questa citta' a Firenze e io proporro', in un prossimo incontro, che le istituzioni locali, ma anche i musei statali che sono nella nostra citta', trovino un progetto comune su cui lavorare, per aiutare nella ricostruzione. Un progetto quindi umanitario e culturale insieme. Inoltre, nell'ambito dei programmi di cooperazione decentrata potremmo pensare alla 'formazione' mirata di giovani afgani nel restauro, vista anche la presenza di alcune delle piu' importanti scuole e istituzioni in questo settore nella nostra citta'''.

Il sindaco, infine, ha sottolineato come un etnografo fiorentino, Antonio Barletti, sia tra l'altro profondo conoscitore della storia di Herat, e quindi con lui potranno essere realizzate altre iniziative.

(Pam/Rs/Adnkronos)