CANCRO: NUOVE CURE CON ANTIANGIOGENESI E RADIOTERAPIA
CANCRO: NUOVE CURE CON ANTIANGIOGENESI E RADIOTERAPIA
ANNUNCIATE AL CONGRESSO DI ONCOLOGIA IN CORSO A ROVIGO

Rovigo, 7 dic. - (Adnkronos) - Tra le nuove tendenze nella terapia sul cancro, l'antiangiogenesi occupa un posto di rilievo. Se ne e' discusso a Rovigo dove e' in corso il secondo congresso internazionale di oncologia, che ha ospitato l'intervento. ''Piu' il tumore e' vascolarizzato -ha sottolineato il prof. Giampietro Gasparini dell'ospedale S. Filippo Neri di Roma- tanto piu' e' probabile la metastasi. Quindi, riducendo la vascolarizzazione si si riduce il tumore''. Il prof. Gasparini ha citato alcuni farmaci citostatici specifici: endostatina specifico per le cellule endoteliali che induce una regressione completa del tumore; angiostatina SU 5416 farmaco con scarsa tossicita', anti VG 7, talidomide anch'esso poco tossico. Il prof. Gasparini ha concluso il suo intervento dicendo ''di guardare con ottimismo ai processi di inibizione dell'angiogenesi''.

Il meccanismo e' questo: inibendo la migrazione dei neutrofili (cellule del sangue ne' acide ne' basiche) e dei monoliti (altro tipo di cellule) si inibisce l'angiogenesi, cioe' lo sviluppo del tumore. I nuovi percorsi della ricerca in questo ambito stanno specializzando ulteriormente i farmaci antiangiogenesi, varando protocolli di somministrazione modulati e applicati in maniera diversa, secondo la stadiazione dell'angiogenesi e quindi del tumore. ''Stiamo testando infatti una nuova terapia combinata di farmaci -ha spiegato Raffaella Giavazzi dell'Istituto di Ricerche farmacologiche Mario Negri di Bergamo- e le risposte migliori sono stati registrate con dosaggi differenti dei farmaci''. (segue)

(Red-Dac/Rs/Adnkronos)