CRIMINALITA': CENSIS, MINORI 2,8% TOTALE DENUNCE, IN GB 23,9%
CRIMINALITA': CENSIS, MINORI 2,8% TOTALE DENUNCE, IN GB 23,9%
35% RAPPORTO ANNUALE, SERVONO AZIONI DI PREVENZIONE SOCIALE

Roma, 7 dic. (Adnkronos) - ''Non appare drammatica'' la situazione della criminalita' minorile in Italia se paragonata con quella del resto d'Europa. Nel nostro Paese, si legge nel trentacinquesimo rapporto annuale del Censis sulla situazione sociale, i minori rappresentano il 2,8% del totale dei soggetti denunciati alle forze dell'ordine. Una quota che aumenta notevolmente in Germania (13,1%), in Francia (21,3%) e nel Regno Unito (23,9%). ''In ogni caso, di fronte al fenomeno della devianza giovanile -si legge nel rapporto- e' necessario adottare un sistema integrato, che affronti il crimine non solo in un'ottica repressivo-punitiva ma anche, e ancor prima, con azioni di prevenzione sociale sul territorio''. In materia di sicurezza, il trentacinquesimo rapporto annuale del Censis rileva che ''il nodo piu' importante da sciogliere'' sulle competenze e sui poteri delle giunte regionali ''e' strettamente connesso al fatto che finora non e' stato sancito un vero e proprio decentramento delle politiche sulla criminalita'''.

(Mac/Gs/Adnkronos)