NEONATI: L'ESPERTA, 500 MORTI IN CULLA IN ITALIA OGNI ANNO
NEONATI: L'ESPERTA, 500 MORTI IN CULLA IN ITALIA OGNI ANNO
''NON ANCORA SCOPERTA LA CAUSA SPECIFICA''

Roma, 7 dic. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ''Ogni anno, in Italia, muoiono 500 neonati a causa della Sids, meglio nota come 'sindrome della morte in culla'''. La stima arriva dalla dottoressa Maria Pia Villa, docente di pediatria alla II facolta' di Medicina dell'Universita' La Sapienza di Roma e segretario del gruppo nazionale disturbi respiratori nel sonno. ''Le ricerche testimoniano che l'evento si manifesta per uno stato di immaturita' del controllo cardiocircolatorio -spiega- ma la verita' e' che non esiste una causa specifica che spieghi queste morti''. La Sids, che negli Stati Uniti e' responsabile di 6mila decessi l'anno, colpisce i neonati nei primi tre mesi di vita, anche se il rischio non scompare prima dei sei mesi.

''Si tratta di bambini assolutamente sani la cui autopsia non evidenzia alcuna patologia -sottolinea l'esperta- le morti avvengono abitualmente nelle ore notturne e piu' frequentemente nelle famiglie in cui si e' gia' verificato un primo episodio''. La pediatra ricorda pero' che esistono anche i 'tentativi di morte', cioe' bambini che si avvicinano alla morte ma che si salvano perche' l'evento si verifica di giorno e i genitori si accorgono, in tempo, che il proprio figlio non respira piu'. ''In questo caso -aggiunge la professoressa Villa- il bimbo riprende a respirare se viene sollevato e scosso entro i primi minuti''. (segue)

(Sal/Zn/Adnkronos)