PEDOFILIA: ITALIA DISATTENDE DISPOSIZIONE UE SU BANCA VOLTI
PEDOFILIA: ITALIA DISATTENDE DISPOSIZIONE UE SU BANCA VOLTI

Stra (Ve), 7 dic. - (Adnkronos) - Nel '98 il Consiglio d'Europa ha chiesto la collaborazione di tutti gli Stati per la creazione di una banca dati dei volti dei bambini vittime della pornopedofilia: ma l'Italia ''ancora disattende questa indicazione dell'Unione Europea, non mettendo a disposizione delle autorita' giudiziarie nazionali e internazionali questo preziosissimo strumento''. L'accusa e' venuta da Don Fortunato di Noto nel corso di un incontro, tenutosi a villa Rossi-Pisani di Stra, nel corso del quale si e' affrontato il tema 'pornopedofilia' internazionale.

''E' mai possibile -ha chiesto il fondatore di 'Telefono Arcobaleno'- che milioni di bambini che sono oggi ritratti in Internet, vittime di una racket spaventoso, siano lasciati senza una speranza, un volto, una possibilita' cosi' importante di individuazione? Non dobbiamo dimenticare che cio' che interessa maggiormente e' proprio individuare i bambini perche' questi possono essere ritrovati. Dopo arrivano i colpevoli''. Don Di Noto ha segnalato anche un secondo problema, che per l'esperienza di Telefono Arcobaleno ostacola le indagini e i risultati di chi combatte la pornopedofilia: ''sono ancora molti i server provider che non mantengono e, di conseguenza non forniscono, i codici identificativi in rete che permetterebbero l'individuazione di quei soggetti che in Internet spacciano immagini pedopornografiche: costringerli a comunicare questa 'targa' sarebbe vitale per l'autorita' giudiziaria''.

''E' inconcepibile che uno stato democratico pensi ancora che la lotta alla pornopedofilia possa essere relegata alla sola polizia postale. Per la prima volta in Italia -ha spiegato il sacerdote- a Siracusa abbiamo creato un laboratorio sperimentale, il 'Nit-Nucleo investigativo telematico' formato da vigili urbani e guardie forestali. Questa a nostro avviso e' la direzione da intraprendere perche' il problema venga affrontato anche su scala nazionale da un nucleo interforze, alle dipendenze del presidente del Consiglio o di un ministero''.

(Apd/Rs/Adnkronos)