UNIVERSITA': CENSIS, SISTEMA ''FEBBRICITANTE''
UNIVERSITA': CENSIS, SISTEMA ''FEBBRICITANTE''
7,7% MATRICOLE LASCIA AL PRIMO TRIMESTRE, 25,5% NO ESAMI AL PRIMO ANNO

Roma, 7 dic. (Adnkronos) - Un sistema ''febbricitante''. Cosi' il Censis, nel suo rapporto annuale sulla situazione sociale del Paese, definisce il sistema formativo universitario italiano. Una situazione in cui, rileva il Censis, le attese e i progetti dei nuovi immatricolati non avranno un percorso di realizzazione agile e certo.

Se e' vero che negli ultimi anni l'universita' italiana ha visto crescere i propri livelli di efficenza, nel 1999 il rapporto laureati su immatricolati ha raggiunto il 40% in ascesa rispetto al 37,1% del 1998, e' altrettanto vero che tali miglioramenti non possono essere ritenuti soddisfacenti, ne' gli investimenti effettuati adeguati.

Secondo i dati del Comitato nazionale di valutazione del sistema universitario, rileva il Censis, il tasso di abbandono dei nuovi iscritti nl corso del primo trimestre e' pari al 7,7%, mentre la percentuale di immatricolati che non hanno superato alcun esame nel corso del primo anno e' prossima al 25,5%. Quasi una matricola su quattro lascia l'universita' durante il primo anno. La percentuale di iscritti, invece, che complessivamente non hanno sostenuto esami nel corso dell'anno accademico si aggira attorno al 24% e il totale dei fuori corso equivale al 44% degli iscritti, ovvero, in termini assoluti, 730 mila studenti. Infine, i laureati fuori corso, nel 1999, hanno toccato le 134.485 unita', pari al 93,3% del totale dei laureati.

(Sin-Bis/Gs/Adnkronos)