MORETTI: SGARBI, MOLTO MEGLIO COME LEADER POLITICO...
MORETTI: SGARBI, MOLTO MEGLIO COME LEADER POLITICO...
''COME REGISTA NON VALE NULLA, MOLTO MEGLIO IL PRODUTTORE MULLER''

Roma, 12 feb. - (Adnkronos) - ''Moretti escluso dagli Oscar? Inevitabile. Finalmente si sono accorti che come artista non vale nulla. E' un regista 'impotente', molto meglio come leader politico''. Vittorio Sgarbi commenta con un nuovo attacco a Nanni Moretti l'esclusione de "La Stanza del Figlio' dalle nomination per l'Oscar al miglior film straniero. ''Le sue ultime dichiarazioni attestano la nascita di un politico di razza e le sue grandi capacita'. Dopo le esternazioni contro D'Alema, Bertinotti, Berlusconi, Fassino gli ha chiesto udienza -ironizza il sottosegretario- E' diventato un interlocutore importante con cui bisognera' fare i conti in futuro. In fondo c'e' sempre stato un grande equivoco nei confronti di Moretti. Lo ripeto, lui non e' un regista, ma un politico''.

Sgarbi plaude invece al produttore Marco Muller e al suo film 'No man's land'. ''Una conferma per noi. Uno dei 'papabili' alla direzione della Biennale di Venezia -sottolinea ancora il sottosegretario- Con Muller e Bernabe' ci siamo incontrati piu' volte. Come e' accaduto, del resto, anche con Stefano dalla Casa, alla guida del Festival di Torino, con il direttore del Festival di Cannes, con Enrico Ghezzi, che stimo. Una testimonianza significativa per questo governo che non cerca solo scorciatoie politiche (vedi Franco Zeffirelli, consulente del ministro Urbani), ma si affida anche a uomini dello schieramento opposto. Come nel caso di Ghezzi. E poi -aggiunge Sgarbi- accanto a nomi illustri come quelli di Kusturica, Zanussi, Coppola, figure rappresentative ed emblematiche del cinema internazionale, potremo affidare la 'cucina' della Biennale anche a chef che non siano grandi registi''.

(Cap/Pn/Adnkronos)