ACQUEDOTTO PUGLIESE: MONGIELLO, COLANINNO VUOLE FARE BIS TELECOM
ACQUEDOTTO PUGLIESE: MONGIELLO, COLANINNO VUOLE FARE BIS TELECOM

Roma, 13 mar. - (Adnkronos) - L'ipotesi che l'Acquedotto Pugliese sia acquistato da Roberto Colaninno non piace all'Udc che in una nota chiede alla Regione Puglia di far conoscere la sua posizione in merito. ''Invito il presidene della Regione Fitto a chiarire qual'e' la posizione della Regione Puglia -dice Gianni Mongiello, vicecapogruppo dell'Udc a Montecitorio- poiche' non si tratta di un banale bene di produzione bensi' di un elemento strategico per lo sviluppo e per la stessa condizione di vita, l'iniziativa, se c'e', deve necessariamente interessare oltre che le forze politiche, tutti i livelli istituzionali ai vari gradi del territorio pugliese''.

''Sono certo che la sensibilita' di Raffaele Fitto non verra' meno specialmente per una situazione cosi' delicata e molto avvertita dalla coscienza dei pugliesi -continua Mongiello- occorre chiedersi, e finora mi sembra che nessuno lo abbia fatto, se il rag. Colaninno voglia ripetere l'abilissima operazione finanziaria condotta, a suo tempo, con un altro bene dello Stato, la Telecom Italia''.

(Rem/Pn/Adnkronos)