ENERGIA: BALZO DEI CONSUMI PETROLIFERI, +5,5% IN FEBBRAIO
ENERGIA: BALZO DEI CONSUMI PETROLIFERI, +5,5% IN FEBBRAIO
LO RILEVA IL BOLLETTINO DELL'UNIONE PETROLIFERA

Roma, 13 mar. (Adnkronos) - Prendono il volo in febbraio i consumi di petrolio, in crescita del 5,5% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente a quota 7,8 milioni di tonnellate. Nei primi due mesi del 2002 i consumi sono stati pari a circa 16,2 mln di t. con un + 15,1% rispetto ai primi due mesi del 2001. L'aumento di febbraio e' soprattutto dovuto, spiega l'Unione Petrolifera in una nota, ai consumi di olio combustibile per uso termoelettrico: con una crescita del 37,7%, segnano una drastica inversione di tendenza rispetto al calo registrato negli ultimi due anni. Per quanto riguarda invece i consumi di benzina e gasolio auto, spiega ancora la nota, cresce il consumo di gasolio auto (+12,9%), diminuisce la benzina (-3,5%).

I volumi immessi al consumo, continua la nota, sono stati pari a 1,2; 1,7 e 1,3 milioni di tonnellate rispettivamente per la benzina; gasolio auto e olio combustibile per uso termoelettrico. A gennaio 2002, le lavorazioni di raffineria che sono state pari a 8,4 mln di t. hanno evidenziato un decremento del 1,9% rispetto a gennaio 2001 che ha riguardato le lavorazioni di greggio (-2,7%) mentre i semilavorati di importazione registrano un +10,1%.

Il costo del greggio importato, pari a 161,9 euro a tonnellata, e' diminuito del 17% rispetto a gennaio 2001: fenomeno che risulta di quotazioni petrolifere, espresse in dollari, meno elevate del 22,1% e di un apprezzamento della moneta americana sull'euro del 5,8%. Le importazioni di greggio nell'intero anno 2001, hanno registrato un lieve calo dell'1,0%, rispetto al 2000, con un volume di circa 82,8 mln t. Per quanto riguarda le importazioni, primo fornitore risulta la Libia (23,3%), seguita dalla Russia (21,7%), dall'Arabia Saudita (11,6%) e dall'Iran (11,4%).

(Eca/Pe/Adnkronos)