INFRASTRUTTURE: MARTINAT, VOGLIAMO OPERE DI QUALITA'
INFRASTRUTTURE: MARTINAT, VOGLIAMO OPERE DI QUALITA'

Roma, 13 mar. - (Adnkronos) - ''Oggi e' un giorno importante nel cammino della modernizzazione delle infrastrutture in Italia''. Il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Ugo Martinat commenta cosi' il si' della Camera al collegato alle infrastrutture alle finanziaria. ''Le modifiche alle legge quadro sui Lavori Pubblici- afferma Martinat- consentiranno un'accelerazione forte delle piccole e medie opere, oltre che delle grandi opere strategiche. Abbiamo cercato di tagliare tutti gli inutili lacci e lacciuoli che bloccavano, di fatto, i lavori, armonizzando contemporaneamente la nostra legislazione con la normativa europea.Tutto nel rispetto dell'orientamento costituzionale che valorizza il nuovo ruolo delle Regioni''.

''Una parte dell'opposizione ci accusa di voler cancellare la legge Merloni? Noi -sottolinea Martinat- vogliamo soltanto eliminare tutto cio' che, nella Merloni, appartenendo al regno dell'ipertrofia legislativa, ha di fatto bloccato le opere. Ci accusano di voler favorire la corruzione e gli appalti selvaggi? Noi vogliamo solo garantire ai cittadini opere di qualita' nel minor tempo possibile. Le leggi devono favorire la realizzazione ottimale delle opere, in una cornice di trasparenza: non devono ingabbiare il mondo dei lavori pubblici considerandolo un mondo tutto sporco''.

Inoltre, l'approvazione delle modifiche alla Merloni Ter e' ''la dimostrazione che il Governo intende far viaggiare tutte le opere ad una sola velocita': la piu' alta possibile'', conclude Martinat rispondendo alle accuse, rivolte al Governo dall'opposizione di privilegiare soltanto le grandi opere.

(Sec-Mcc/Zn/Adnkronos)