LAVORO: BARBERINI (LEGACOOP), ACCANTONARE MODIFICHE ART,18
LAVORO: BARBERINI (LEGACOOP), ACCANTONARE MODIFICHE ART,18
E FAVORIRE RIPRESA DIALOGO TRA PARTI SOCIALI

Roma, 13 mar. - (Adnkronos) - ''Il Paese e il sistema produttivo, hanno bisogno di riforme, non di conflitto sociale. Bisogna quindi, nell'interesse di tutti, disinnescare i motivi che impediscono lo svolgimento di un negoziato con e tra le Parti Sociali''. Cosi' il presidente di Legacoop, Ivano Barberini, sollecita il governo ''ad accantonare le modifiche sull'art.18 dello Statuto favorendo cosi' la ripresa del dialogo tra le parti sociali''. Se si vuole costruire una moderna legislazione sul lavoro, afferma Barberini, la '' centralit attribuita all'art. 18 non serve ad affrontare e risolvere i nodi reali sul tappeto''.

''Legacoop -afferma Barberini- ha sempre sostenuto che il vero terreno di confronto quello della costruzione di una moderna legislazione sul lavoro che sappia, tra l'altro, riformare l'insieme degli ammortizzatori sociali anche per renderli pi diffusi ed efficaci nell'ambito di un efficiente 'welfare to work', cio di un sistema di sicurezza con forti connotati formativi ed occupazionali. E' cos che si pu concretizzare l'obiettivo di un mercato del lavoro pi vicino alle esigenze della competizione e al tempo stesso pi equo. Se si d'accordo con questa impostazione -sottolinea Barberini- diventa ancora pi evidente che la centralit attribuita all'art. 18 non serve ad affrontare e risolvere i nodi reali sul tappeto. E' per questo che continuiamo a credere che le modifiche all'art. 18 vadano accantonate e vada, invece, favorita al massimo la ripresa di un dialogo fattivo tra tutte le Parti Sociali".

(Sec-Ang/Pn/Adnkronos)