LAVORO: COFFERATI, VERGOGNOSA PROPOSTA GOVERNO PER IL SUD (2)
LAVORO: COFFERATI, VERGOGNOSA PROPOSTA GOVERNO PER IL SUD (2)
E SOLLECITA AMPIA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONE 23 MARZO

(Adnkronos) - Per Cofferati, dove esistono problemi oggettivi di smantellamento dei diritti la Cgil si oppone. ''Basta un pacato ma fermo no per contrastare le proposte del governo sul mercato del lavoro'', ribadisce il segretario generale del sindacato di Corso Italia sottolineando l'atteggiamento ''risoluto, fermo, ma pacato e sereno dei lavoratori presenti al deposito Atac per difendere i diritti dei lavoratori''.

Ed infine un auspicio e una certezza: ''il 23 marzo ci sara' una grande partecipazione non solo di coloro che sono direttamente interessati, ma anche di tanti altri consapevoli delle conseguenze della delega sul lavoro, nel caso in cui dovesse passare cosi' coem e'. Non siamo di fronte ad un attacco al sindacato -puntualizza il leader della Cgil- ma ad un attacco dei diritti delle persone. E' importante che il 23 a Roma ci siano tantissime persone. Dobbiamo essere in numero tale -esorta ancora- che nessuno possa ignorare le ragioni che noi sosteniamo. Lo faremo con lo spirito giusto difendendo i diritti dei lavoratori, convinti che debbano essere resi esigibili; lo faremo con la voglia, sembrera' paradossale, che il 23 marzo sia la festa dei diritti''.

E Cofferati ricorda i cinque temi che porteranno la Cgil a scendere in piazza fra dieci giorni: il Sud, la riforma fiscale, quella previdenziale, quella del mercato del lavoro ed infine la scuola. Ed entra nel merito di ciascuno spiegando alla platea i motivi della dura contestazione del sindacato. (segue)

(Ver/Gs/Adnkronos)