TRASPORTO AEREO: FLORIS, TROPPI BALZELLI DA CONTINUITA' TERRITORIALE
TRASPORTO AEREO: FLORIS, TROPPI BALZELLI DA CONTINUITA' TERRITORIALE

Cagliari, 13 mar. - (Adnkronos) - ''L'applicazione del decreto della continuita' territoriale ha determinato balzelli illegittimi sui biglietti aerei ed altre distorsioni.'' E' la denuncia fatta, dall'ex presidente della Giunta sarda, Mario Floris, questa mattina durante una conferenza stampa svoltasi a Cagliari.

Floris, oggi consigliere regionale dell'Udr-Movimento Nazionalitario Sardo, ha presentato un'interpellanza al suo successore, il governatore Mauro Pili, ed all'Assessore sardo ai Trasporti, Tore Amadu, per chiedere ''interventi urgenti dell'Esecutivo Regionale contro l'applicazione della 'tassa crisi', stabilita dopo gli attentati dell'11 settembre, che impone ai sardi di pagare 6 euro per ogni biglietto aereo, tassa non prevista in sede di gara. Oltretutto, -ha detto ancora Floris- non e' stato ancora insediato l'organo di garanzia previsto dalla normativa, il 'Comitato di coordinamento e verifica', composto da Enac, Regione e vettori, che dovrebbe vigilare sull'applicazione del decreto''.

Floris ha pure sollecitato l'applicazione immediata dalla continuita' territoriale per le merci, sottolineando che ''le procedure sono ferme, in quanto il Ministro delle Finanze non ha ancora emanato il decreto di sua esclusiva competenza, per rendere operativo il principio. Il provvedimento doveva essere emanato entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge. Nel frattempo, le compagnie di trasporto merci hanno introdotto ingiustificati aumenti tariffari su tutte le tratte, abolendo anche le facilitazioni prima riconosciute, almeno -ha concluso Floris- per il trasporto delle merci cosiddette povere.''

(Aca/Zn/Adnkronos)