FISCO: VIA LIBERA DA COMMISSIONE FINANZE A RIFORMA (3)
FISCO: VIA LIBERA DA COMMISSIONE FINANZE A RIFORMA (3)
ECCO LE PRINCIPALI NOVITA' INTRODOTTE ALLA DELEGA

(Adnkronos) - Poche le modifiche introdotte dalla commissione finanze rispetto al testo varato dal governo: tra le piu' significative una migliore e piu' puntuale definizione della progressivita' del prelievo Irpef, la previsione di un prelievo piu' semplice e leggero per la compravendita di immobili, la conferma della graduale soppressione dell'Irap partendo dalla eliminazione dalla base imponibile del costo del lavoro, la tassazione dei redditi da collaborazione come quelli da lavoro autonomo e la possibilita' per i consulenti del lavoro di far paret delle commissioni tributarie. Queste comunque le principali modifiche.

PROGRESSIVITA' IRPEF: la commissione ha rafforzato la progressivita' dell'imposta sui redditi disegnata da Tremonti. In pratica, e' stato precisato, l'introduzione delle due aliquote (23% e 33%) dovra' garantire i redditi bassi e medi da eventuali aggravi senza attenuare la progressivita', che nel nuovo meccanismo verra' garantita dal nuovo meccanismo delle deduzioni che sostituiranno le attuali detrazioni. Viene precisato che le deduzioni dovranno essere articolate in funzione della famiglia, con particolare riferimento al numero dei figli, degli anziani e dei soggetti portatori di handicap, la cultura, l'assistenza all'infazia negli asili nido e l'attivita' svolta nel campo culturale e scientifico.

IRAP: la commissione ha meglio definito la necessita' di procedere ad una semplificazione della base imponibile Irap, dalal quale oltre al costo del lavoro, potranno essere esclusi ulteriori costi, come quelli finanziari, individuati dal governo. Resta confermato l'obiettivo di una progressiva eliminazioen dell'imposta compatibilmente con i vincoli di bilancio. (segue)

(Del/Rs/Adnkronos)