LAVORO: ANGELETTI, SCIOPERO 'TOTALE' CON TUTTI I SINDACATI (2)
LAVORO: ANGELETTI, SCIOPERO 'TOTALE' CON TUTTI I SINDACATI (2)
LA UIL NON PARTECIPERA' A MANIFESTAZIONE CGIL

(Adnkronos) - E per la Uil i motivi che hanno portato i sindacati allo sciopero generale sono ''seri''. ''Respingiamo in toto -ha proseguito ancora Angeletti- le spiegazioni che governo e Confindustria vogliono dare per giustificare la modifica dell'art. 18. Non sono vere. Non e' vero che aumentano le opportunita' di assunzione; non e' vero che il rapporto di lavoro oggi in Italia sia indissolubile; non e' vero che siamo contro la modernita'''. E' vero, invece, per la Uil che da parte del governo e' in corso una ''mistificazione'' dei motivi per cui si vuole la modifica dell'art. 18: ''e lo dimostra la decisione -ha concluso Angeletti- di circoscrivere al Sud la sospensione dell'art. 18 per i contratti che passano da tempo determinato a quello indeterminato. Se il meccanismo funziona perche' non averlo esteso anche al Nord?''. Le motivazioni della Uil, ribadisce ancora Angeletti, invece, ''sono serie e formulate da un sindcato che si sente riformista, in grado di sfidare in maniera vincente la modernita', che non e' arroccato, ma che vuole fare un confronto''. Ma la verita', per Angeletti, e' che lo stesso governo percepisce che la battaglia che sta portando avanti sull'art.18 '' e' assolutamente strumentale''.

La Uil, comunque, cosi' come la Cisl, non partecipera' alla manifestazione di sabato prossimo indetta dalla Cgil contro le decisioni del governo sull'art. 18. ''E' una manifetazione promossa dalla Cgil ed e' della Cgil -ha spiegato- e Cofferati ha tutto il diritto di farla, ma noi non parteciperemo''.

(Tes/Pe/Adnkronos)