LAVORO: SICILIA, CUFFARO E COSTA 'NON DISATTENDEREMO CONTRATTO'
LAVORO: SICILIA, CUFFARO E COSTA 'NON DISATTENDEREMO CONTRATTO'

Palermo, 19 mar. - (Adnkronos) - ''Ne' l'Ars ne' il governo regionale vogliono disattendere un contratto la cui attuazione e' ormai in fase avanzata. Si ribadisce pertanto che il governo e' fortemente determinato nel proseguire le trattative in corso, per l'attuazione delle diverse disposizioni contrattuali''. Cosi' il presidente della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro, e l'Assessore alla presidenza, David Costa, hanno risposto alla protesta dei cobas ''inkazzati'' e ai tremila dipendenti regionali che, ieri, hanno sottoscritto il ricorso alla magistratura del lavoro, per ricoprire le nuove mansioni previste dal nuovo contratto dei regionali.

Riguardo ai prepensionamenti, ''e' stato ampiamente chiarito -hanno affermato Cuffaro e Costa- il contenuto della norma con cui si rinvia al 2004 il prepensionamento previsto dall'art. 39 della legge di riforma della Pubblica amministrazione. Il legislatore regionale ha voluto mantenere la propria competenza, visto che tra le materie questa non e' stata delegificata come avviene nell'amministrazione statale, in considerazione della preminenza dell'interesse pubblico generale cui si connette -hanno concluso- la legislazione pensionistica''.

(Asi/Zn/Adnkronos)