PENSIONI: BARETTA, NO A PARITA' DIVERSE FORME COMPLEMENTARE
PENSIONI: BARETTA, NO A PARITA' DIVERSE FORME COMPLEMENTARE

Roma, 19 mar. - (Adnkronos) - ''La parita' tra le diverse forme di previdenza complementare e' un errore che non consentira' il pieno sviluppo dei fondi pensione''. Lo ha dichiarato il segretario confederale della Cisl, Pier Paolo Baretta, commentando quanto e' emerso nel corso del convegno promosso dall'Abi sulla previdenza complementare. Secondo Baretta bisogna puntare su due gambe: una pubblica contributiva a ripartizione ed una privata collettiva a capitalizzazione. Ambedue devono essere defiscalizzate, obbligatorie e con garanzie che sostengano l'attesa del rendimento. ''Mi sembra che questa scelta -commenta Baretta- dovrebbe essere conveniente per gli operatori economici che come l'Abi hanno anche un interesse proprio di mercato. La cannibalizzazione tra fondi collettivi e polizze individuali -conclude- deprimera' le adesioni anziche' moltiplicarle''.

(Stg/Pn/Adnkronos)