PENSIONI: LAPADULA (CGIL), NO A OBBLIGARIETA' CONFERIMENTO TFR
PENSIONI: LAPADULA (CGIL), NO A OBBLIGARIETA' CONFERIMENTO TFR

Roma 19 mar. - (Adnkronos) - ''E' veramente assurdo che la casa delle liberta' voglia togliere ai lavoratori il diritto di scelta sul proprio Tfr''. Beniamino Lapadula, responsabile per le politiche sociali della Cgil, replica al ministro del welfare Maroni che proprio oggi ha dichiarato che ''la decisione di destinare in modo obbligatorio il tfr ai fondi pensione e' una scelta significativa del governo''.

''La previdenza complementare - afferma Lapadula- deve restare libera. Il principio di silenzio-assenso va bene purche' il lavoratore resti libero di tenersi il Tfr cosi' come e' oggi. Maroni farebbe invece bene a dire a che punto e' la delega pensionistica. Dopo alcuni mesi dalla sua approvazione, infatti, ancora manca la relazione tecnica. Cosa aspetta il ministro a mandarla in Parlamento?''.

(Sec/Zn/Adnkronos)