ARTIGIANATO: IMPRESE SARDE CHIEDONO NORME PIU' SNELLE
ARTIGIANATO: IMPRESE SARDE CHIEDONO NORME PIU' SNELLE

Cagliari, 21 mar. - (Adnkronos) - ''Bisogna aprire un tavolo per sbloccare la paralisi normativa ed amministrativa che condiziona lo sviluppo delle imprese artigiane e di tutta l'economia sarda.'' E' questa la richiesta fatte dalla Confartigianato e dalla CNA della Sardegna che, dopo quattro settimane di presenza in Consiglio Regionale durante il dibattito sulla Finanziaria regionale 2002, registrano una stasi nei confronti dei provvedimenti normativi che riguardano il comparto dell'artigianato.

''La giornaliera presenza in aula - hanno scritto in un documento le organizzazioni di categoria - e' servita agli artigiani per farsi un'idea precisa, e poco lusinghiera, circa la produttivita' del Consiglio Regionale, della Giunta e della maggioranza che Governa questa Regione. Chiediamo coerenza al Presidente della Giunta Pili e preannunciamo per il mese prossimo -hanno avvertito- l'avvio di altre iniziative con un grande coinvolgimento degli artigiani e dove saranno formulate proposte e avanzate precise denunce.''

(Aca/Rs/Adnkronos)