AUTOSTRADE: NEL 2001, UTILI NETTI A +16,4% RICAVI +7,5% (2)
AUTOSTRADE: NEL 2001, UTILI NETTI A +16,4% RICAVI +7,5% (2)

(Adnkronos) - L'Ebitda -pari a 1.322 mln di euro- fa segnare una crescita del 12,2%, l'Ebitda margin sale al 59,3% (56,9% nel 2000); l'Ebit e' di 888 milioni di euro (+5,8%). L'utile netto consolidato e' di 416 mln di euro, con un incremento del 16,4% rispetto al 2000. Sconta l'assorbimento di oneri lordi per circa 150 mln di euro riferiti all'andamento gestionale della collegata indiretta Blu, per la quale peraltro si e' in attesa delle offerte definitive.

Viene confermata la capacita' del gruppo nel generare autofinanziamento, con un cash flow che passa dai 791 mln di euro del 2000 ai 935 mln di euro del 2001. Si registra, inoltre, un miglioramento del Roi (risultato operativo su capitale investito) passato dal 19,9% al 22,7%, e del Roe (utile netto su mezzi propri), passato dal 19,2% al 20,7%. I mezzi propri complessivi del gruppo registrano una crescita di 223 mln di euro raggiungendo un valore di 2.845 mln di euro (2.421 mln di euro la quota della capogruppo). L'indebitamento netto si riduce di crica 349 mln di euro, attestandosi su un importo di circa 1.238 mln di euro. Conseguentemente il rapporto tra indebitamento e mezzi propri si riduce, con un debt ratio di 0.43 (0.60 nel 2000). La Capogruppo Autostrade S.p.A. ha fatto registrare un utile netto di 395 mln di euro (+ 21%) e ricavi per 2.007 mln di euro (+7,2%); l'Ebitda di 1.236 mln di euro (+10,5%), l'Ebit di 882 mln di euro (+9,1%).

''I positivi risultati conseguiti nel 2001 -ha dichiarato l'amministratore delegato, Vito Gamberale- rafforzano il trend di progressivo miglioramento di tutti i principali indicatori gestionali, e confermano la solidit economico-finanziaria del Gruppo e i suoi crescenti livelli di efficienza e redditivit''. (segue)

(Rem/Pe/Adnkronos)