INFLAZIONE: A MARZO NUOVA IMPENNATA, SI CONFERMA RIALZO PREZZI
INFLAZIONE: A MARZO NUOVA IMPENNATA, SI CONFERMA RIALZO PREZZI
RISTORANTI, SANITA' E BENZINA 'SCALDANO' I LISTINI

Roma, 21 feb. - (Adnkronos) - Nuova impennata dei prezzi in marzo. I dati delle citta' campione diffusi oggi parlano chiaro: l'inflazione rialza la testa e sale al 2,6% contro il 2,5% di febbraio e il 2,4% di gennaio. A 'scaldare' i listini sono stati soprattutto gli aumenti di alberghi, ristoranti, pubblici esercizi, i servizi sanitari e, in parte, i trasporti. Il caro-vita si e' fatto sentire in particolare a Trieste e Perugia (+0,4%) e a Venezia e Firenze (+0,3%) mentre non ci sono stati aumenti a Palermo, Napoli e Bologna che si confermano rispettivamente a 0,4%, 0,2% e 0,6%, lo stesso livello di febbraio. Prezzi 'freddi' anche a Genova (+0,1%), Torino (+0,1%) e a Milano (0,1%), dove l'aumento contenuto del costo della vita viene giudicato positivamente in quanto il capoluogo lombardo rappresenta una voce importante fra le citta' campione.

Allarme inflazione dunque? Secondo gli esperti l'effetto degli aumenti e' legato sostanzialmente ai ritocchi dei listini dei pubblici esercizi che avvengono tradizionalmente nei primi mesi dell'anno e agli aumenti della benzina con il petrolio tornato a 25 dollari al barile, e dovrebbe stemperarsi nei prossimi mesi contribuendo a far scendere l'inflazione. Il dato provvisorio di marzo verra' reso noto dall'Istat il 29 marzo prossimo, quello definitivo 16 il aprile (segue)

(Ccr/Rs/Adnkronos)