INFLAZIONE: ISAE, RAFFREDDAMENTO PREZZI NEI PROSSIMI MESI
INFLAZIONE: ISAE, RAFFREDDAMENTO PREZZI NEI PROSSIMI MESI

Roma, 21 mar. (Adnkronos) - Dopo l'accelerazione di inizio anno, la dinamica mensile dell'inflazione ha mostrato un rallentamento a marzo. Il tasso di crescita dei prezzi misurato rispetto a 12 mesi prima -dice l'Isae- ha tuttavia continuato a crescere a causa di un confronto statistico sfavorevole e del trascinamento dei rincari registrati nei primi due mesi dell'anno nel settore agro-alimentare e in alcuni servizi.

L'Isae prevede che il processo di riassorbimento delle tensioni prosegua nel secondo trimestre del 2002, determinando la discesa anche del tasso di inflazione misurato su base annua. In base alle anticipazioni provenienti dai comuni capoluogo, a marzo il tasso d'inflazione su 12 mesi e' salito al 2,6% scontando, da un lato, i rincari dei carburanti e dei giornali e giovandosi, dall'altro, del contenimento degli aumenti nel settore agro-alimentare e dei ribassi del gas e delle tariffe elettriche. Aumenti relativamente maggiori si sono registrati nelle citta' del nord-est e del centro Italia.

E' probabile che il processo di disinflazione riprenda nei prossimi mesi, seguendo la generale moderazione dei listini industriali. La pesante eredita' dei primi mesi dell'anno portera' quasi certamente l'inflazione a discostarsi dall'obiettivo programmatico dell'1,7% fissato dal Governo. Se i prezzi al consumo rimanessero fermi al livello attuale da qui alla fine dell'anno, l'inflazione media del 2002 risulterebbe infatti pari all'1,6%.

(Rem/Pe/Adnkronos)