M.O.: PERES, PALESTINESI DEVONO AGIRE CONTRO IL TERRORISMO
M.O.: PERES, PALESTINESI DEVONO AGIRE CONTRO IL TERRORISMO
EREKAT, ISRAELIANI SEPARANO SICUREZZA DA POLITICA

Gerusalemme, 21 mar. (Adnkronos/Dpa) - I palestinesi devono intraprendere passi immediati contro la violenza per raggiungere il cessate il fuoco. E' quanto ha detto oggi il ministro israeliano degli Esteri Shimon Peres alla radio dell'Esercito. ''Vi sono cose per le quali ci vuole tempo, come effettuare arresti. Ma vi sono cose che possono fare immediatamente, per esempio ordinare di non sparare'' -ha detto Peres.

Le sue parole sono giunte dopo che la riunione fra responsabili della sicurezza isarelo-palestiensi, mediata dall'inviato americano Anthony Zinni, si e' conclusa nella notte senza l'atteso annuncio di un cessate il fuoco, al termine di una giornata segnata dall'attacco suicida su un autobus. Un nuovo incontro avverra' entro 48 ore.

Ma intanto il ministro palestinese per il governo locale Saeb Erekat afferma che l'incontro e' fallito perche' gli israeliani hanno voluto separare la questione sicurezza dagli aspetti politici. Le parti -ha aggiunto- non sono inoltre d'accordo sui tempi di realizzazione del piano Tenet per il cessate il fuoco: quattro settimane per gli israeliani, e due per i palestinesi, che chiedono anche il congelamento degli insediamenti.

(Civ/Gs/Adnkronos)