NATO: ROBERTSON, PRAGA 2002 SARA' UN VERTICE DECISIVO
NATO: ROBERTSON, PRAGA 2002 SARA' UN VERTICE DECISIVO

Praga, 21 mar. - (Adnkronos) - E' giunta alla fine la visita di due giorni di Lord George Robertson, il segretario generale della Nato, a Praga, dove Robertson ha incontrato i vertici dello stato ceco. In un discorso alla Charles University oggi, poco prima della sua partenza per Bruxelles, Robertson ha sottolineato l'importanza del vertice Nato di novembre.

''Il vertice Praga 2002 avviene piu' di un anno dopo gli attachi dell'11 settembre, -ha detto Robertson agli studenti cechi- e sara' 'un'opportunita' in oro' per mostrare che abbiamo imparato le lezioni dell'11 settembre e che abbiamo agito di conseguenza''.

''La Nato rimane la base della nostra sicurezza, e anche quella delle generazioni a venire, -ha affermato Robertson- nessun'altra istituzione e' capace di affrontare le sfide a cui siamo in grado di rispondere. Ma bisogna prendere atto dell'evoluzione velocissima che l'organizzazione sta vivendo, -aggiunge- e ridefinire i suoi scopi''.

Ecco perche' Robertson rivolge una critica dura agli stati europei che dovrebbero 'modernizzare le loro capacita' militari' al posto di rimpiangere 'l'unilateralismo americano'.''Troppi Stati della Nato spendono troppo poco per la difesa,-ha detto Robertson- eppure, quello che spendono, lo sprecano. E' assolutamente chiaro che non saremo capaci di operare al pari con le forze americane se non ci moderniziamo. E da subito''.

Robertson ha anche spiegato l'atteggiamento della Nato verso i nove paesi candidati, specificando che l'ingresso della Cechia, Ungheria e Polonia e' solo 'l'inizio' del processo di allargamento che non 'deve frustare le ambizioni legittime di altri paesi dell'Europa centrale e orientale'.

Lord Robertson non ha dimenticato neanche le ambizioni russe. ''Il forum della cooperazione a 20 sara' gia' pronto per Praga, -si augura- e per tutta una serie di problemi la Russia avra' ormai lo statuto di un partner alla pari con i 19 altri paesi''. Robertson ribadisce quindi l'invito al presidente russo Vladimir Putin di partecipare al vertice di novembre a Praga, fatto ieri insieme con il presidente ceco Vaclav Havel. ''Avviare un rapporto pratico e pragmatico con la Russia, ecco un'ambizione degna di un vertice della trasformazione''-ha detto Robertson.

(Liz/Rs/Adnkronos)