SAFYIA: GOVERNO NIGERIANO, SHARIA INCOSTITUZIONALE
SAFYIA: GOVERNO NIGERIANO, SHARIA INCOSTITUZIONALE

Abuja, 21 mar. - (Adnkronos) - Il governo federale nigeriano ha dichiarato che la ''stretta'' applicazione della legge della Sharia e' incostituzionale. ''Un musulmano non deve essere soggetto ad una punizione piu' severa di quella imposta ad un altro per lo stesso crimine'', ha scritto in una lettera il ministro della Giustizia nigeriano, Godwin Agabi, pubblicata da diversi quotidiani nigeriani. ''Qualsiasi tribunale che emette sentenze in maniera discriminatoria viola deliberatamente la Costituzione -ha scritto ancora il ministro- la stabilita', l'unita' e l'integrita' della nazione sono minacciate da azioni di questo genere''.

Una lettera che si trasforma in un segnale importante, perche' anche se il ministro non fa riferimento ad alcun caso specifico, la sua missiva viene proprio quando la Nigeria e' nell'occhi della comunita' internazionale per la condanna a morte per lapidazione di Safyia Husseini, accusata di aver avuto un figlio fuori dal matrimonio ma in realta' stuprata. La corte di Sokoto deve pronunciarsi in merito lunedi' prossimo.

Soddisfazione accompagnata da cautela e' stata espressa dalla Chiesa cattolica nigeriana. L'agenzia di stampa dei missionari, Misna, ha riferito che fonti ecclesistiche locale hanno definito l'annuncio una ''buona notizia''. Da tempo la Chiesa in Nigeria denunciava l'incompatibilita' della sharia con la costituzione federale della Nigeria, fondata sulla laicita' dello Stato e sull'uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge.

(Tao/Rs/Adnkronos)