USA: SENATO INVIA RIFORMA ELETTORALE ALLA FIRMA DI BUSH (2)
USA: SENATO INVIA RIFORMA ELETTORALE ALLA FIRMA DI BUSH (2)
MCCAIN IL VINCITORE MORALE, SONO SENZA PAROLE

(Adnkronos) - L'esito favorevole della votazione e' apparso chiaro quando 68 senatori hanno votato per bloccare il ''filibuster'', cioe' l'ostruzionismo ad oltranza che puo' essere bloccato solo dai due terzi dei voti, che i senatori contrari avevano intrapreso per impedire l'approvazione del bill.

Termina cosi' la saga della riforma, introdotta la prima volta nel 1995 da in McCain e dal democratico Russel Feingold, ma poi bloccata sempre, al Senato dal filibuster, ed alla Camera dall'opposizione dei leader repubblicani. A segnare una a prima svolta era stato il favore raccolto intorno alla questione da McCain durante la sua, sorprendentemente forte alle prime battute, campagna elettorale alle primarie. Ed e' infatti il senatore dell'Arizona il vero vincitore: ''non capita spesso, ma sono senza parole'' ha detto in una conferenza stampa subito dopo il voto.

Cruciale all'approvazione e' stato poi lo scandalo della bancarotta della Enron, che ha mostrato all'opinione pubblica tutti i pericoli di un troppo stretto rapporto fra grandi corporation e la politica. Spingendo cosi' deputati e senatori, in precedenza contrari, a sostenere la riforma. (segue)

(Nut/Rs/Adnkronos)