SPAZIO: NESPOLI, ASTRONAUTA GRAZIE A ORIANA FALLACI
SPAZIO: NESPOLI, ASTRONAUTA GRAZIE A ORIANA FALLACI
QUANDO TORNAVAMO DAL LIBANO MI DISSE 'TUTTO SI PUO' FARE'

Mosca, 26 apr. (Alessia Lautone, inviata dell'Adnkronos) - E' grazie a Oriana Fallaci se Paolo Nespoli ha realizzato il sogno di diventare astronauta. Nespoli, un militare brianzolo di 44 anni che sara' il terzo italiano nello spazio, ha seguito ieri a Baikonur il lancio del suo collega Vittori, (''e' stato molto emozionante'') assieme al quale si e' addestrato negli Stati Uniti. E oggi e domani, da Mosca, controllera' da terra le operazioni di aggancio della navicella Soyuz alla Stazione spaziale internazionale. Poi ripartira' per Houston per continuare l'addestramento, in vista della ''sua'' missione, che spera possa avere luogo entro tre-quattro anni.

Nespoli racconta all'Adnkronos come e' arrivato a diventare astronauta, ''un sogno che avevo fin da bambino''. ''Ad un certo punto della mia vita -dice- ho interrotto gli studi universitari e mi sono arruolato. Incursore del 'col Moschin' sono stato mandato in missione in Libano. Ed e' qui che ho conosciuto Oriana Fallaci. Fu proprio lei, sulla nave che ci riportava in patria a chiedermi 'cosa volevo fare da grande'. 'Non so -risposi- mi piacerebbe andare nello spazio'. E lei: 'tutto si puo' fare...'. Quando siamo tornati mi ha stimolato a riprendere gli studi e mi ha aiutato''.

Nespoli, uno dei militari citati nel romanzo ''Inshallah'' (''ma e' un romanzo... faccio fatica a riconoscermi''), non vede la scrittrice da dieci anni, ma non si stupisce per le polemiche suscitate dagli ultimi interventi della Fallaci: ''e' proprio lei. In quello che ha scritto c'e' tutto il suo carattere'', dice. E quando riuscira' a coronare il sogno di volare nello spazio chiamera' Oriana Fallaci per ringraziarla? ''Non so se la chiamero'. Di sicuro la pensero' molto''.

(Alt/Pe/Adnkronos)