NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - LA CRONACA
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - LA CRONACA

Sassari - Arrestato la scorsa notte l'uomo accusato di essere l'assassino di Monica Moretti, la dottoressa della Asl di Sassari uccisa nel pomeriggio di domenica nel suo appartamento con 50 coltellate. L'uomo, informa il dipartimento di Ps, e' crollato dopo un lungo interrogatorio condotto personalmente dal procuratore della Repubblica Giuseppe Porqueddu e dal dirigente della squadra mobile Pasquale Di Donato.

Firenze - Tre cadaveri profanati (e una possibile messa nera) nelle Cappelle del Commiato, e a Firenze torna la paura del Mostro. Il fatto inquietante e' che i volti di tre anziane donne morte da poco sono stati sfregiati a colpi di bisturi. Lo stesso strumento medico usato nei delitti del Mostro, che era solito asportare alle sue vittime donne sezioni degli organi sessuali. La macabra scoperta e' stata fatta da alcuni visitatori delle Cappelle. Gli sfregi scoperti su uno dei cadaveri hanno convinto il pubblico ministero Giulio Monferrini a ispezionare tutte le salme presenti, anche una che era gia' stata interrata.

Chamonix - Almeno 2000 persone continuano a protestare, a Chamonix, contro il ritorno dei Tir nel tunnel del Monte Bianco, nei due sensi di marcia. La manifestazione e' iniziata ieri sera, poco prima della mezzanotte, ed e' ripresa questa mattina. Il primo ad essere fermato dai manifestanti, ieri, e' stato un Tir belga e solo sei nella notte hanno varcato il confine italo francese. Il ritorno degli autoarticolati attraverso il traforo era stato scaglionato in diverse tappe, dopo la riapertura del 9 marzo 1999.

Roma - La corrente elettrica e' saltata attorno alle 5,30 in tutto l'aeroporto di Fiumicino, provocando forti disagi per i passeggeri ed enormi complicazioni per gli imbarchi. La luce e' poi tornata verso le 9,30 ma per alcune ore lo scalo della capitale e' piombato nel caos. I controlli per l'accettazione sono stati eseguiti a mano, visto che i sistemi di computer erano tutti saltati.

Padova - Il Tribunale di sorveglianza di Padova potrebbe accordare entro una decina di giorni la semiliberta' a Wolfgang Abel, 43 anni, che, in coppia con Marco Furlan, e' stato condannato a 27 anni in Appello per una serie di efferati delitti negli anni '70-'80. Lo rivela''Il Giornale'', ricordando che i due rampolli della Verona ''bene'' rivendicavano gli omicidi di nomadi, omosessuali, religiosi, prostitute e frequentatori di locali a luci rosse con la sigla 'Ludwig' ed il motto delle SS tedesche ''Gott mit uns'' (Dio e' con noi). (segue)

(Sin-Ctz/Gs/Adnkronos)