NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'INTERNO
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'INTERNO

Roma - ''Sappiamo per certo che avra' luogo, prima o poi, un attentato terroristico di grosse proporzioni. Ma non sappiamo dove, non sappiamo che forma prendera' e, quindi, e' molto difficile poter dire che abbiamo davvero garantito la sicurezza dei nostri cittadini''. E' quanto dichiara il ministro della Difesa, Antonio Martino, a margine della cerimonia di chiusura dell'anno accademico del Casd, il Centro Alti Studi della Difesa. ''La minaccia riguarda certamente l'Occidente -afferma Martino- ma quale Paese? Negli Usa? In Europa? E, se in Italia, dove e con quale tipo di minaccia? Ci sono troppe cose che non sappiamo''. Immediata, e assai dura, la reazione di Franco Monaco, della Margherita. ''C'e' da trasecolare -ha detto-. Le sconcertanti parole di Martino sono l'esatto rovescio di quel che ci si attende da un ministro responsabile: una difesa efficace del Paese e la cura di non seminare allarmismo''.

Roma - Il presidente della Camera Pierferdinando Casini sta pensando di portare in aula il caso dei 12 seggi attribuiti a Fi e non assegnati a causa della mancanza di candidati di Fi e poi dell'inconciliabilita' delle posizioni tra maggioranza e opposizione che la Giunta per le elezioni registra ormai da svariati mesi. Lo hanno riferito il presidente della Giunta Antonello Soro e il presidente del gruppo di An Ignazio La Russa al termine della riunione convocata da Casini e alla quale non hanno partecipato i capigruppo dell'Ulivo e del Prc. Intanto, il capogruppo di An alla Camera, Ignazio La Russa, ha definito un fatto gravissimo l'assenza dell'opposizione dalla riunione indetta dal presidente Casini.

Roma - Nel 2001 la spesa pubblica ha ripreso la corsa, mentre in rapporto al Pil il prelievo e' rimasto stabile: ne risulta una crescita dell'indebitamento netto pari all'1,6%. Lo afferma l'Istat nella sintesi dedicata oggi ai conti ed aggregati delle amministrazioni pubbliche riferiti al 2001. Lo scorso anno la spesa pubblica e' aumentata del 6,6% rispetto al 2000; la variazione precedente (fra il 1999 ed il 2000) era stata dello 0,8%. Lo stesso Istat ha rivisto al rialzo il rapporto deficit-pil per il 2001: sara' dell'1,6%, anziche' dell'1,4%. Altre previsioni dalla Confindustria. Il Pil si rafforzera' nel secondo semestre dell'anno, fino ad ottenere una crescita annua pari all'1,2%. Mentre rallentera' all'1,3% la crescita dell'occupazione, che peraltro aumentera' all'1,5 nel 2003.

Roma - La chiave per dare nuova iniziativa politica alla sinistra consiste in un rafforzamento dei suoi valori originari . Da qui riparte la sfida secondo Sergio Cofferati che, sull'ultimo numero di ''Italianieuropei'', critica la strategia sinora seguita. Su temi come la globalizzazione, la sinistra ha mostrato ''di subire il fascino della novita', senza distinguere tra i suoi effetti benefici o deleteri'', peccando talvolta di distrazione. Sempre su ''Italianieuropei'', Giuliano Amato sostiene che la sinistra e' chiamata al compito di comprendere e rappresentare una societa' estremamente diversificata. (segue)

(Sin-Ctz/Rs/Adnkronos)