GENOVA: LUGLIO 2001, LA BATTAGLIA DEL G8 (3)
INFORMATIVE PAVENTANO PALLONCINI DI SANGUE INFETTO SU DELEGATI

(Adnkronos) - Poi e' la volta di Davos, della prima Porto Alegre, in cui il movimento comincia a discutere delle alternative, di Washington, di Praga, prima grande 'uscita' europea del movimento, di Nizza. Arriva Napoli, dove, sotto il governo di centrosinistra, lo scontro in piazza si fa assai duro. Pestaggi, seguiti da nuove denunce di torture in caserma.

Arriva Goteborg, poco prima di Genova, e li' si capisce che la reazione sta montando. Un ragazzo, che rivendichera' di far parte del cosiddetto Black bloc, tira un sasso verso i poliziotti svedesi. Uno di questi risponde sparandogli alla schiena.

Se la cavera', ma al primo morto c'e' mancato davvero poco. In Italia i rapporti dei servizi di sicurezza sul Blocco nero cominciano ad uscire sui giornali a febbraio: in uno ci si spinge a pronosticare un assalto alla 'zona rossa' con gavettoni di sangue infetto dal virus dell'Hiv. (segue)

(Tog/Zn/Adnkronos)