** NOTIZIARIO MODA **
** NOTIZIARIO MODA **

Roma, 21 lug. (Adnkronos) -

NASCE TE4TEX, LA NUOVA MANIFESTAZIONE FIERISTICA NEL SETTORE DELLE MACCHINE TESSILI -

Presentata a Milano la manifestazione che ogni quattro anni, a partire dal 2005, presentera' a un pubblico di operatori le ultime novita' in campo meccanotessile. Organizzata da Acimit, l'Associazione Costruttori Italiani di Macchinari per l'Industria Tessile, con il patrocinio del Cematex (l'associazione che raggruppa i produttori europei di macchinario tessile), la prima edizione di Te4Tex si svolgera' a Milano dal 18 al 22 novembre 2005. Le ragioni che stanno alla base dell'iniziativa sono da riconoscersi nel massiccio proliferare di fiere di dimensione medio-piccola e a carattere spesso locale, che hanno indotto gli esponenti dell'associazione italiana dei costruttori di macchine tessili a promuovere un punto di riferimento nell'intervallo quadriennale tra le edizioni di Itma, la principale fiera del settore a livello mondiale. Il presidente di Acimit, il dottor Alberto Sacchi, ha tenuto a sottolineare l'importanza di coinvolgere nella manifestazione tutta quanta la filiera tessile, aprendo anche ai produttori di filati. La scelta di Milano, quale sede espositiva, e' stata determinata soprattutto dalla sua posizione geografica: al centro di una vasta area dove fortissima e' la produzione di macchine tessili e di tessile-abbigliamento in genere. Inoltre, e' facilmente raggiungibile dagli operatori di tutta l'Europa e del Mediterraneo, che rappresentano il target di riferimento principale. Qualche dato economico: la domanda di macchine tessili per i comparti maglieria e nobilitazione nell'area di riferimento ha un valore di circa 3.600 milioni di euro. Le importazioni di macchine di maglieria e' pari a circa 1.000 milioni di euro, secondo i dati resi noti dall'ONU relativi al 2000, di poco inferiore al 30% dell'intero flusso commerciale mondiale del comparto. Il valore delle importazioni delle macchine per nobilitazione e', invece, di 1.500 milioni di euro, il 41% dell'import mondiale. Dal punto di vista dell'offerta, i principali esportatori mondiali di macchinari per maglieria sono Germania (oltre 1.100 milioni di euro), Giappone (870 milioni di euro) e Italia (490 milioni di euro). Nel comparto dei macchinari per la nobilitazione i principali esportatori risultano Germania (900 milioni di euro), Italia (530 milioni di euro) e Stati Uniti (420 milioni di Euro). Info: www.acimit.it

(Mem/Zn/Adnkronos)