DPEF: COFFERATI, DIVERSITA' CON CISL E UIL OGGETTIVE
DPEF: COFFERATI, DIVERSITA' CON CISL E UIL OGGETTIVE
NOI DECISO COSA FARE, ORA TOCCA A LORO

Roma, 22 lug. - (Adnkronos) - ''Al nostro giudizio negativo sul Dpef abbiamo fatto seguire delle inziative di lotta, dallo sciopero generale da tenere in autunno ai disegni di legge di iniziativa popolare. Gli altri, se hanno giudizi negativi che corrispondono al nostro, dovrebbero decidere cosa fare. Noi abbiamo gia' deciso''. Cosi' al termine dell'incontro tra Cgil, Cisl e Uil e i capigruppo dell'Ulivo di Camera e Senato, il leader della Cgil, Sergio Cofferati, torna ad incalzare i cugini confederali. ''Le nostre diversita' sono oggettive e naturali - prosegue- anche perche' molti dei contenuti del Patto che lede dei diritti senza rilanciare l'economia sono stati poi esplicitati nel Dpef'', prosegue. E il Dpef, ribadisce ancora Cofferati, ''e' inefficace, sbagliato e pericoloso'' con previsioni di crescita non credibili e in netto contrasto con quanto sta accadendo negli altri Paesi europei e in gran parte del mondo. (segue)

(Tes/Idb/Adnkronos)