DPEF: ULIVO, CONVERGENZA DI OBIETTIVI CON SINDACATI
DPEF: ULIVO, CONVERGENZA DI OBIETTIVI CON SINDACATI
RUTELLI-FASSINO, CON CGIL-CISL-UIL PREOCCUPAZIONI COMUNI

Roma, 22 lug. - (Adnkronos) - ''Convergenza di obiettivi''. E' la parola d'ordine degli esponenti del centrosinistra al termine dell'incontro tra Ulivo e sindacati confederali alla Camera. ''Pur nella diversita' di ruoli e funzioni e nella piena autonomia del sindacato'', hanno rilevato al termine dell'incontro Francesco Rutelli e Piero Fassino, c'e' ad esempio ''la comune preoccupazione che le proposte del governo non siano in grado -sottolineano il leader della Margherita e il segretario dei Ds- di assicurare la crescita e lo sviluppo del paese in misura adeguata''. Cosi' come comune e' la preoccupazione per i tagli alla spesa sociale ''con grave pregiudizio -ha detto Fassino- per settori fondamentali quali la sanita' e la scuola''.

L'incontro e' stato definito positivo da entrambe le parti. ''Positivo innanzitutto -ha rilevato Rutelli- perche' ha permesso di riunire intorno ad un tavolo per la prima volta dopo le polemiche Cgil, Cisl e Uil, e perche' ha permesso un confronto, con molte convergenze, sulla politica economica del governo e sull'idea di crescita e sviluppo del paese. Noi, come i sindacati, vogliamo difendere chi ha meno ed e' messo a rischio dalla politica economica del governo''. Un'iniziativa comune Ulivo-sindacati? ''Il sindacato fa il proprio mestiere; noi faremo la nostra parte, rispettosi al massimo dell'autonomia del sindacato -dice Rutelli- Rispettiamo le scelte diverse, ma faremo, come centrosinistra, tutto quel che ci sara' possibile per essere un ponte del dialogo tra posizioni differenti''. (segue)

(Fer/Pn/Adnkronos)