TERRORISMO: RIVISTA SISDE, PER NUOVE BR SCELTA MINIMALISTA
TERRORISMO: RIVISTA SISDE, PER NUOVE BR SCELTA MINIMALISTA
ANALISI DI PIO MARCONI SUL NUOVO NUMERO DELLA RIVISTA DI INTELLIGENCE

Roma, 22 lug. - (Adnkronos) - Le nuove Br sono convinte di ottenere consenso ''attraverso la scelta di tipo minimalista'', ricorrendo al ''metodo della violenza e della distruzione spietata della vita''. Pio Marconi, professore di Sociologia del Diritto presso l'Universita' 'La Sapienza' di Roma, traccia per il nuovo numero della rivista del Sisde, un'analisi del fenomeno del terrorismo.

''Nella prassi delle nuove Br -secondo il professore- c'e' una logica costi-benefici molto rigorosa. Si colpiscono figure simboliche, per le istituzioni, ma non di primo piano. Figure che possono godere di una tutela personale ma non godono certo di una tutela istituzionale. Non siamo in presenza soltanto di nostalgici che rivendicano forme di lotta, analisi e strategie del passato. Le nuove Br si stanno confrontando con il cambiamento della societa', delle culture, dei conflitti, dei movimenti''.

L'uccisione di Enzo Tarantelli aveva, a giudizio di Pio Marconi, ''una motivazione simile a quella che ha portato all' omicidio di Marco Biagi. Cioe' colpire un consulente vicino alle Istituzioni che aveva teorizzato un particolare modello di politica economica e del lavoro. Con una differenza: in quel periodo, difficilmente l'economia italia avrebbe potuto sopportare la rinuncia agli interventi sulla contingenza. Mentre oggi, un cambiamento della portata dell'art.18 non appare essenziale alla ripresa economica. Colpendo Biagi, le nuove Br voglino dimostrare di poter raggiungere con mezzi violenti obiettivi praticabili che appaiono invece difficili se perseguiti con i tradizionali strumenti del conflitto''. (segue)

(Gdd/Zn/Adnkronos)