DANZA: MERCOLEDI' A CARACALLA IL BEJART BALLET LAUSANNE (2)
DANZA: MERCOLEDI' A CARACALLA IL BEJART BALLET LAUSANNE (2)
''ITALIA LEGATA A VERSACE UN FRATELLO, UN ESTETA DELL'ABITO''

(Adnkronos) - Maurice Bejart ritorna sempre volentieri in Italia. Questa volta con le due compagnie, il Bejart Ballet Lausanne e il Rudra Bejart Lausanne, che domenica prossima si esibira' a Spoleto in un concerto di brani creati su musiche di Mozart, Hughes Le Bars e canzoni (l'indimenticabile 'O surdato nammurato' nell'interpretazione di Massimo Ranieri).

''L'Italia e' diventata per me, negli anni, una sorta di patria d'elezione -spiega ancora Bejart- E' legata ad una persona eccezionale che non dimentichero' mai, Gianni Versace. Insieme abbia creato spettacoli straordinari. Venti anni di lavoro e di creazioni memorabili. Gianni era per me come un fratello. Generoso, esigente, un gran lavoratore. Un esteta dell'abito. Pronto a ricominciare, a rimettersi sempre in discussione se vedeva che le cose non funzionavano. Quando gli chiedevo degli abiti per i mie balletti lui disegnava sino a venti figurini... per non deludermi''.

''Ricordo una serata al Cairo -aggiunge Bejart- Arrivarono i costumi per il balletto, ma Versace non era convinto di quello che era stato confezionato a Milano. Si chiuse in un albergo con tre sarte egiziane e lavoro' ininterrottamente per cinque giorni. Non ho ancora trovato un amico e un artista simile'', conclude Bejart. Il Bejart Ballet Lausanne sara' in cartellone sino al 26 luglio. Tutte le sere alle 21.

(Cap/Idb/Adnkronos)