USA: BUSH, PIU' POTERI PER ACCORDI COMMERCIALI
USA: BUSH, PIU' POTERI PER ACCORDI COMMERCIALI

Washington, 26 lug. - (Adnkronos/Washington Post) - Il presidente americano George Bush potra' stringere accordi commerciali internazionali, senza il timore che il testo venga stravolto da emendamenti votati dal Congresso. Camera e Senato hanno infatti trovato un accordo su una legge, che verra' presto votata in aula, in base alla quale il Congresso potra' approvare o respingere gli accordi firmati, ma non emendarli.

La legge, una delle priorita' dell'amministrazione Bush, e' valida cinque anni e comprende, su richiesta dei Democratici, un fondo multimiliardario per aiutare i lavoratori che dovessero perdere l'impiego a causa della competizione con l'estero. Gli ultimi cinque presidenti avevano questo potere, ma la legge e' scaduta nel 1994 e malgrado gli sforzi dell'allora presidente Bill Clinton, la maggioranza repubblicana al Congresso ne aveva impedito il rinnovo.

(Fed/Idb/Adnkronos)