GIUSTIZIA: FRATELLI LOMBARDINI, 'NON PROMUOVETE CASELLI' (2)
GIUSTIZIA: FRATELLI LOMBARDINI, 'NON PROMUOVETE CASELLI' (2)

(Adnkronos) - Carlo e Maria Teresa Lombardini, ricordando che il fratello si suicido' nel suo ufficio del Tribunale di Cagliari che aveva visto l'arrivo in piena estate ''di un esercito di cinque magistrati e almeno una dozzina di poliziotti'', si chiedono ''cui prodest?''. ''Non si puo' infatti dimenticare -si legge nella lettera pubblicata da 'Il Giornale' che per anni nostro fratello e' stato preso di mira ed attaccato con esposti presso la Procura di Palermo (tutti regolarmente archiviati), esposti che stranamente spuntavano ogni qualvolta si prospettava per lui una possibilita' di promozione''. Dopo aver definito il sequestro e la liberazione di Silvia Melis una vicenda dove Luigi Lombardini venne ''tirato per i capelli contro la sua volonta''', i fratelli del magistrato criticano la possibilita' di una promozione di Caselli a pg di Torino. (segue)

(Aka/Idb/Adnkronos)