LOMBARDIA: ASS.MAIOLO, ABELLI NON PECCHI DI STRABISMO
LOMBARDIA: ASS.MAIOLO, ABELLI NON PECCHI DI STRABISMO
SU IPAB E' POLEMICA COMUNE MILANO - REGIONE

Milano, 30 lug. (Adnkronos) - ''Il mio collega Abelli non pecchi di strabismo. Quando si ha la capacita' di guardare in su, bisogna essere in grado di guardare anche in giu'''. L'assessore comunale ai Servizi sociali, Tiziana Maiolo, risponde cosi' alla dichiarazione dell'assessore regionale alla Famiglia, Giancarlo Abelli, secondo cui molti Comuni lombardi sarebbero interessati piu' alla conservazione del patrimonio che all'originaria funzione delle Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficienza, di cui questa mattina ha presentato la riforma.

''Come la Regione si rivolge allo Stato quando si sente privata dei poteri che le spettano -spiega la Maiolo- cosi' il Comune ha il diritto di essere ascoltato dalla Regione. Anche i benefattori che hanno creato il patrimonio delle Ipab lo hanno affidato ai Comuni. La Regione ha il diritto di fare le leggi, ma che ruolo avranno i Comuni quando il patrimonio sara' stato spolpato e la loro capacita' di nomina all'interno dei cda sara' azzerata?''.

Cosi' come le Regioni, insomma, rivendicano una certa autonomia nei confronti dello Stato, allo stesso modo ''un Comune grande ed europeo come Milano -ribadisce l'assessore Maiolo- rivendica la sua autonomia sia patrimoniale che gestionale delle Ipab. Il Pirellone vuole rivoluzionarne l'impianto e noi rivendichiamo almeno il diritto a discuterne''.

(Cmp/Pe/Adnkronos)