SANITA': CIMO, SARA' AUTUNNO CALDO, TROPPI PROBLEMI INSOLUTI
SANITA': CIMO, SARA' AUTUNNO CALDO, TROPPI PROBLEMI INSOLUTI
SINDACATO ATTACCA 'LAVORO' MINISTERO SALUTE

Roma, 30 lug - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Sara' un ''autunno caldo'' per la sanita', perche' i mille problemi insoluti sono sul punto di esplodere. La previsione pessimistica arriva dalla Cimo, l'Associazione sindacale dei medici dirigenti, che in una nota, attaccano il ministro della Salute, Girolamo Sirchia, e il suo operato nei quindici mesi trascorsi, passando in rassegna i 'nodi' ancora da sciogliere nella sanita' italiana, dal Dpef, alla riforma del lavoro dei medici del Ssn, al capitolo farmaci, al federalismo, per citarne alcuni.

''In questi quindici mesi - si legge nel comunicato - il ministero della Salute ha ripetutamente dimostrato di essere privo di strategia ed incapace di svolgere quel ruolo di 'coordinatore sanitario', che un federalismo incompleto renderebbe invece essenziale''. E ancora. ''Sirchia ha cercato di affrontare cinque questioni, da lui ritenute prioritarie: la trasformazione degli Irccs in Fondazioni; l'emergenza infermieristica; l'esplosione della spesa farmaceutica 2001; il Piano Sanitario Nazionale 2002-2004; la riforma del rapporto di lavoro dei medici''. (segue)

(Sal/Zn/Adnkronos)