TV: FIORONI, 160 EURO AL MESE A FAMIGLIA PER COLPA SPOT
TV: FIORONI, 160 EURO AL MESE A FAMIGLIA PER COLPA SPOT
FAMIGLIE SPENDEREBBERO LA META' PER PRODOTTI NON GRIFFATI

Roma, 30 lug. - (Adnkronos) - Ogni famiglia italiana spende 160 euro al mese ''per colpa'' degli spot pubblicitari mandati in onda durante i programmi televisivi per bambini. E' quanto emerge da uno studio condotto, con l'aiuto di un gruppo di volontari, dalla Margherita che ha presentato una proposta di legge per vietare spot e televendite durante i programmi televisivi per i bambini trasmessi dalle reti pubbliche e private.

''Una famiglia italiana con un figlio di eta' compresa tra i 4 e gli 11 anni spende in media 250 mila vecchie lire al mese per soddisfare le richieste 'pubblicitarie' del bambino'', spiega Giuseppe Fioroni, che oggi ha presentato la Pdl 'taglia-spot' della Margherita. ''Un paio di jeans pubblicizzati in televisione costa esattamente il doppio di quelli acquistati in un grande magazzino. E lo stesso vale per magliette, scarpe e zaini 'griffati', per non parlare del merchandising legato ai cartoni animati o ai film, fatto di giocattoli, videogiochi, figurine''.

Il caso piu' eclatante, per l'esponente della Margherita, e' quello dei capi di abbigliamento: per scarpe da ginnastica o da mare targate Lelly Kelly o Dragon Ball, per un vestito da bimbo con un personaggio di Walt Disney, per una felpa o un pigiama con Topolino o la Sirenetta, si spendono 212 euro. Se gli stessi prodotti non fossero 'di marca' la spesa scenderebbe a 92 euro.

(Fer/Pn/Adnkronos)