COMPUTER: IN ITALIA E' PIU' FAMILIARE CHE SINGLE
COMPUTER: IN ITALIA E' PIU' FAMILIARE CHE SINGLE
UNA RICERCA MAKNO & CONSULTING PER RAI NET

Roma, 31 lug. (Adnkronos) - Il Pc vive, in Italia, un trend decisamente positivo. Quasi una famiglia su due ne ha uno in casa. E' un dato che ''si inquadra -rileva una ricerca condotta per Rai Net da Makno/Osservatorio Housing Evolution- in una situazione di distribuzione neo-mediale molto interessante''. Particolarmente significativi sono, in proposito -rileva la ricerca-, i dati di riferimento per la distribuzione dei PC rispetto alla composizione dei nuclei familiari. Dati dai quali emerge che, attualmente, se oltre il 60% delle famiglie con 2 e 3 figli ha un Pc, l'uso domestico del computer riguarda meno di 3 single, e solo 3 coppie su 10.

Pc ''familiare'' e poco ''single'' dunque, visto che la discriminante rappresentata dal numero delle famiglie dimostra che il computer puo' venire utilizzato (in forme e tempi magari diversi) da piu' membri della famiglia, svolgendo un ruolo positivo in favore della micro-socializzazione familiare, pur non essendo in grado, come il mezzo televisivo, di focalizzare l'attenzione del nucleo familiare, o di gran parte di esso, per lunghi tempi. Proprio in tale visione, il Pc -e' una delle conclusioni della ricerca- non puo' essere visto come uno strumento ''baby sitter'', per tenere occupati i bambini, ma sembra, sempre piu', come uno dei media utilizzati in famiglia, magari anche in modalita' combinate nell'ambito di un mix tecnologico che afferma sempre piu' l'utilizzo della parabola. (segue)

(Com-Ctz/Pe/Adnkronos)