CSM: SU VICEPRESIDENZA PESA LO 'SCONTRO' SULLA GIUSTIZIA (2)
CSM: SU VICEPRESIDENZA PESA LO 'SCONTRO' SULLA GIUSTIZIA (2)
ANCORA INCERTEZZA IN UNICOST, SI CONTINUA A LAVORARE PER VOTO UNITARIO

(Adnkronos) - Un segnale si ricava dalle parole di uno dei leader di Unicost, il segretario dell'Anm Carlo Fucci. Premette che la sua ''non vuole essere una interferenza'' nella scelta dei 6 colleghi, ma ''un contributo alla loro riflessione''. Ma subito aggiunge: ''Sono sempre stato favorevole agli appelli al dialogo. Ma ora, come altri colleghi, sono perplesso. La maggioranza va avanti come panzer su questioni delicatissime in materia di giustizia e dunque da' segnali opposti al dialogo. Per questo, seppure qualche candidato alla vicepresidenza parla della necessita' di dialogo tra Csm e governo, sembra essere di fronte -sostiene Fucci- ad una disponibilita' personale''.

Cosi', se fino ad una settimana fa Buccico sembrava favorito nella 'corsa' rispetto a Rognoni, ora c'e' chi e' meno ottimista. E in questa chiave qualcuno interpreta anche le parole dell'ex ministro democristiano, che proprio alla vigilia del voto ha voluto garantire la sua ''imparzialita' e indipendenza'', sottolineando anche la necessita' di una ''completa liberta' di giudizio dei singoli''.

I rappresentanti di Unicost comunque continuano a lavorare per arrivare ad un voto unitario del gruppo: una spaccatura sarebbe negativa. Cosi', non e' escluso che, se la parte finora minoritaria dovesse insistere su Rognoni, alla fine anche gli altri possano convincersi. E c'e' chi si spinge ad ipotizzare, in questo caso, anche un possibile ripensamento dei 2 togati di Magistratura indipendente, finora schierati dalla parte di Buccico.

(Arc/Rs/Adnkronos)