RAI: GASPARRI, CANONE O NO SI' A RISORSE PUBBLICHE
RAI: GASPARRI, CANONE O NO SI' A RISORSE PUBBLICHE
PRINCIPIO NON SI TOCCA, IMPORTANTE E' DECIDERE

Roma, 31 lug. (Adnkronos) - Canone o no, l'importante e' che alla Rai arrivino le risorse ''di provenienza pubblica''. Il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri fa il punto sul dibattito aperto sulla fonte di finanziamento pubblica della Rai. ''Nel contratto di servizio, a cui stiamo lavorando, certo se ne parlera' perche' contiene una formula per definirlo. Poi si decida con il contratto di servizio e eventualmente con la legge finanziaria. L'importante per me e' che le risorse arrivino'', spiega Gasparri. ''Ho sostenuto -precisa il ministro- che la Rai ha bisogno di risorse di provenienza pubblica finche' sara' pubblica e finche', avendo i compiti e le missioni che le sono attribuiti dal contratto di servizio ha un limite alla raccolta pubblicitaria molto inferiore a quello dei concorrenti (4%)''.

Per Gasparri, il margine di discussione e' ''se far affluire queste risorse, circa 130 milioni di euro, con il canone oppure attravesro un finanziamento proveniente dal Tesoro, poiche' c'e' un ordine del giorno del Parlamento che spiana la strada a questa ipotesi''. (segue)

(Val/Zn/Adnkronos)