GIUSTIZIA: CASO SURACE, CORBELLI LASCIA 'DIRITTI CIVILI'
GIUSTIZIA: CASO SURACE, CORBELLI LASCIA 'DIRITTI CIVILI'
PROTESTA CONTRO 'INGIUSTA CENSURA' NEI SUOI CONFRONTI

Roma, 8 ago. - (Adnkronos) - Franco Corbelli lascera' per sempre il movimento 'Diritti civili'. Il leader dell'associazione ha annunciato in una nota che, quando si concludera' il 'caso Surace', ''un minuto dopo la scarcerazione dell'anziano giornalista, per il quale sto combattendo ininterrottamente da 74 giorni'', si dimettera' per protestare contro quella che definisce ''l'ingiusta censura posta in essere nei suoi confronti oggi'' da un quotidiano.

''Dopo 20 anni di impegno civile e di importanti conquiste civili, ricordate sul sito internet www.diritticivili.it - ha affermato Corbelli - ho deciso di interrompere per sempre il mio impegno civile, fatto di passione e di tanti sacrifici personali'', poiche' ''e' talmente grande la delusione, l'amarezza e l'indignazione''.

Il leader di 'Diritti civili' ha poi fatto sapere che ''la presidenza della Repubblica e' disponibile a concedere la grazia a Stefano Surace -in carcere da oltre sette mesi, dal 24 dicembre del 2001, per alcuni articoli ritenuti diffamatori scritti 40 anni fa, nel lontano 1963- ma che aspetta da oltre due mesi il parere favorevole del Guardasigilli''.

(Rre/Idb/Adnkronos)