REFERENDUM MONARCHIA: CAPRARA, TOGLIATTI BLOCCO' LA CASSAZIONE
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


REFERENDUM MONARCHIA: CAPRARA, TOGLIATTI BLOCCO' LA CASSAZIONE
PORTAI IO STESSO LA LETTERA PER LO STOP ALL'ESITO DEL VOTO

Roma, 20 ago. (Adnkronos) - Otto giorni dopo la conclusione delle operazioni di voto del referendum sulla monarchia del 2 giugno del 1946 la Cassazione avrebbe dovuto procedere alla proclamazione dell'esito finale. Ma quella proclamazione non venne mai fatta. A distanza di oltre mezzo secolo, Massimo Caprara, segretario di Palmiro Togliatti, che in quel momento ricopriva l'incarico di ministro della giustizia, ha rivelato al ''Giornale'' che fu proprio il Migliore a bloccare l'Alta Corte, intimando al presidente Giuseppe Pagano di prendere tempo.

Caprara ricorda bene l'episodio perche', racconta, fu lui stesso a consegnare la missiva con l''ordine' di Togliatti a Pagano. ''Togliatti -spiega- non era sicuro che la Repubblica avrebbe avuto la meglio e continuava a ripetere ai suoi uomini che bisognava vincere ad ogni costo. Per questo aspetto' -spiega Caprara- prima di chiudere la questione. In quelle ore, pero' continuavano ad arrivare i ricorsi presentati dall'avvocato Selvaggio per conto del Partito Nazionale Monarchico e lui li temeva''. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)