P.A.: GRILLI, NON E' UN PUNTO DI FORZA DEL PAESE VA RINNOVATA
P.A.: GRILLI, NON E' UN PUNTO DI FORZA DEL PAESE VA RINNOVATA

Taormina 19 ott. (Adnkronos) - L'amministrazione pubblica ''non e' un punto di forza del Paese'' . Per farla diventare un fattore competitivo occorre ''mettersi a lavorare sul campo, dato che non c'e' piu' bisogno dell'aeronautica, ma di ingegneri''. Ad affermarlo, nel suo intervento al convegno dei giovani dirigenti pubblici e' Vittorio Umberto Grilli, Ragioniere generale dello Stato. ''Sul fronte delle leggi, dei regolamenti e dei principi abbiamo volato altissimo -ha detto- ma a tutt'oggi la P.A. non e' ancora un fattore di eccellenza e di stimolo per il paese. Se parliamo di amministratori si trovano sempre grandissime qualita' individuali, ma e' il sistema che manca e che va rinnovato. Occorre quindi atterrare e lavorare sul campo''.

La parola d'ordine e' avvicinare il sistema di gestione pubblico a quello privato, visto che troppo spesso i piani di un dirigente vengono frenati dai vincoli della P.A.. ''Faccio un solo esempio e dico che quando Monorchio si e' dimesso l'Italia e' rimasta per una settimana senza Ragioniere, dato che la mia nomina non poteva avere seguito a causa delle quote di accesso alla dirigenza -conclude Grilli-. E' solo grazie a una successiva uscita di un altro dirigente che sono potuto entrare, altrimenti chissa' per quanto tempo il Paese sarebbe rimasto senza Ragioniere''.

(Cre/Adnkronos)