COLOMBIA: ELN, LA SCHEDA
COLOMBIA: ELN, LA SCHEDA

Roma, 1 dic. - (Adnkronos) - L'Eln, Esercito di liberazione nazionale, e' stato fondato sotto la guida di Fabio Vasquez Castano da un gruppo di combattenti che aveva partecipato alla rivoluzione cubana. A pochi anni dalla sua nascita, il movimento ha attirato diversi sacerdoti. Tra loro anche lo spagnolo Manuel Perez, che ha guidato il movimento dal 1970 fino alla sua morte nel 1998.

Dopo di lui la guida del movimento e' stata assunta da Nicolas Rodriguez, detto ''Gabino''. Duramente colpito nel 1973 dall'esercito, l'Eln si e' riorganizzato da quando ha scoperto due forme di finanziamento molto lucrose, i rapimenti e le estorsioni, e ha raggiunto il massimo della propria espansione ala fine degli anni '90, con circa 5000 combattenti.

Colpiti e bersagliati dall'esercito e dalle forze paramilitari si sono nuovamente ridotti, fino a contare circa 3500 unita'. Diversamente dalle Farc, l'Eln non e' organizzato in una rigida struttura gerarchica e non e' coinvolto in maniera profonda con il narcotraffico. Sono i rapimenti invece l'attivita' privilegiata dall'Eln. Dal giugno del 1998 l'esercito di liberazione nazionale ha manifestato la volonta' di giungere a una tregua con il governo del Paese, quando leader dei ribelli si incontrarono in Germania con rappresentanti del governo. Ma il processo di pacificazione e' fallito anche perche' l'ex presidente Andres Pastrana ha preferito concentrare tutti i suoi sforzi di negoziazione con le Farc. (segue)

(Ses/Gs/Adnkronos)