IRAQ: ISPETTORI AL LAVORO IN TRE SITI
IRAQ: ISPETTORI AL LAVORO IN TRE SITI

Baghdad/Il Cairo, 1 dic. (Adnkronos/Dpa)- Al loro quarto giorno di lavoro, gli ispettori internazionali in Iraq hanno visitato tre siti sospetti. Esperti dell'Unmovic, incaricati di verificare l'eliminazione di armi chimiche e batteriologiche, si sono recati su una pista d'atterraggio in disuso a nord est di Baghdad, a Khan Bani Sa'ad, un tempo ufficialmente impiegata per spargere pesticidi sulle coltivazioni.

Gli ispettori che lasciarono il paese nel 1998, ritenevano che qui fosse stato testato un'apparecchio, denominato Zubaidy, per spargere pericolose tossine con gli elicotteri. Il loro rapporto finale affermava che erano stati costruiti almeno 12 Zubaidy, ma che nessuno di questi era stato distrutto. Oggi almeno una dozzina di elicotteri apparentemente in disuso si trovavano sulla pista d'atterraggio.

Gli ispettori dell'Aiea, l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica, si sono invece recati presso un impianto elettrico ad Al-Rashidiya, e presso un'altra installazione nell'area, identificata solo come al Quds.

Come negli altri giorni, gli ispettori non hanno detto nulla sul loro lavoro. I giornalisti li hanno seguiti a distanza, ma non hanno potuto partecipare alle ispezioni.

(Civ/Gs/Adnkronos)