PAKISTAN: FURTI E VIOLENZE SESSUALI, ARRESTATO DIPENDENTE ONG
PAKISTAN: FURTI E VIOLENZE SESSUALI, ARRESTATO DIPENDENTE ONG

Berna, 1 dic. (Adnkronos/ats) - Un dipendente pachistano dell'organizzazione non governativa svizzera ''Swisscontact'' e' stato arrestato dieci giorni fa in Pakistan. E' accusato di aver sottratto fondi versati da Berna e di aver abusato sessualmente di collaboratrici della Ong.

Il pachistano, coordinatore di un progetto di Swisscontact, e' stato fermato a Peshawar, nel nord-ovest del paese. Il direttore del progetto, pure pachistano, e' sospettato anch'egli di sottrazione di fondi ma e' ancora in liberta'. Il progetto era stato sospeso in giugno.

La somma finita nelle tasche dei due uomini si aggira attorno agli 850.000 franchi, ha dichiarato all'ats Harry Sivec, portavoce della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (Dsc), confermando un'informazione pubblicata dalla ''SonntagsZeitung''. Secondo il settimale svizzero tedesco, 130.000 franchi sarebbero stati depositati su conti in Svizzera.

(Ses/Gs/Adnkronos)