CIRIO: ALEMANNO, GOVERNO AGEVOLERA' PARTNER INDUSTRIALE (2)
CIRIO: ALEMANNO, GOVERNO AGEVOLERA' PARTNER INDUSTRIALE (2)
AGROALIMENTARE E' SANO E PRONTO PER RILANCIO

(Adnkronos) - Al 'Pirellone' per incontrare il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, e l'assessore all'Agricoltura Viviana Beccalossi su vari temi, tra i quali l'emergenza maltempo, Alemanno parla dell'incontro avuto a Roma con l'advisor Ubaldo Livolsi che ha esposto il piano di intervento per la Cirio. ''L'obiettivo -afferma il ministro- e' quello di una dismissione dei rami d'azienda che non sono nel core business, cioe' non legati all'agroalimentare, per snellire il gruppo e permettere l'ingresso di nuovi partner industriali e finanziari che possano rilanciarlo''.

A giudizio di Ubaldo Livolsi, afferma in seguito Alemanno ''la realta' produttiva di Cirio e' sana e non e' decotta. Sostanzialmente si puo' lavorare per un suo rilancio conservando il marchio e le strutture produttive in Italia, che e' nostro interesse''. Il Governo comunque, ribadisce il ministro alle politiche agricole, ''non entrera' direttamente come fondi statali o come strutture statali in questa realta'. Siamo invece favorevoli ad agevolare, con contratti di programma e altri strumenti, l'opera di un privato che subentri al probabile passo indietro di Cragnotti''.

Il Governo, infine, cerchera' di ''far comprendere alle banche che e' loro interesse garantire la preservazione del gruppo agroalimentare perche' ha un suo valore e un suo futuro''. Ma, nei confronti degli Istituti di credito, l'esecutivo ''non fara' da garante. L'unica cosa che il Governo puo' fare -conclude il ministro- e' far capire che c'e' un punto di sbocco''.

(Cri/Pe/Adnkronos)